Valeria Saracco | vanchiglia
1040
archive,tag,tag-vanchiglia,tag-1040,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-16.8,qode-theme-bridge,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.5.2,vc_responsive
Continua il nostro tour nelle vie del quartiere Vanchiglia, parte della città che cresce tra la confluenza dei due fiumi, la Dora e  Il Po. Luogo fervente di artisti e artigiani, dove le botteghe sono ancora riconoscibili. In Via Bava 26 viveva Fred Buscaglione e proprio in suo onore da poche settimane è stata nominato il lungo Po dalla parte sinistra di Piazza Castello e dalla parte destra a Gipo Farassino (sarà un caso?) ...ah dipende da dove la guardi.
 Tratto da  Mole24 Il nostro giro a Vanchiglia inizia alla scoperta di vecchi e nuovi posti dove godere di una buona cucina e di buone sollecitazioni. Uno dei luoghi che amo di più e che vi consiglio senza riserve si trova in via Santa Giulia 24 e non è un posto nuovo, ma aperto fin dal 1950 e il suo nome è il nome di chi l’ha aperto e ha dedicato una vita.
Alta cucina, musica, amore e sesso. inizia così la descrizione del film del 2009, dove un giovane in un momento difficile della sua vita decide di aprire un ristorante nuovo per giovani, con bella musica e contorniato da storie d'amore.