Valeria Saracco | Borragine per la madre che c’è in noi. Auguri!
641
post-template-default,single,single-post,postid-641,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-16.8,qode-theme-bridge,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.5.2,vc_responsive

Borragine per la madre che c’è in noi. Auguri!

Stasera tornando a casa dalla Fiera del libro , mi sono fermata da Eataly, e dopo giorni di sopravvivenza culinaria all’interno del salone, ho deciso di regalarmi una buona cenetta. Allora via di tagliata della Granda, champignon, e uscendo faccio incetta di verdure e borragine dai contadini.

Decido così di festeggiarmi, e perchè no, nella serata della festa della mamma.

La Borragine ha molteplici proprietà, regolarizza il sistema ormonale, aiutando gli estrogeni buoni, è antidepressivo, migliora la pelle, i capelli e le unghie, è galattogeno, disintossicante, drenante, aiuta il sistema nervoso. Ha mille proprietà benefiche, sopratutto per il sistema riproduttivo. Così decido di fare una cena propiziatoria alla madre che c’è in me e cucino piatti a base di questa pianta tutta al femminile.

Inutile dire che alla mia età, fra un mese 38, non ci si faccia delle domande sul tema, giusto due: lo desidero, non lo desidero, ho il senso di maternità, non ce l’ho. Partiamo dal presupposto che sarebbe l’evento più naturale al mondo per cui tutte le donne in fondo desiderano essere madri. In Africa si dice che un bambino porta allegria in famiglia, per quello bisogna farne tanti.

Invece nella nostra società è tutto un po’ più complicato. Non dico per tutti, ma per molti. Sono complicati i rapporti, le relazioni, c’è troppo e ci si accontenta di nulla. Siamo indipendenti, felici di come siamo e quindi già stare in due è un’impresa, figuriamoci prevedere un figlio. Non importa stasera ho voluto festeggiare la mia condizione naturale di essere potenzialmente madre. Non so cosa la vita mi riserverà da ora al countdown, quando non potrò più averne. Ho imparato con un po’ di cinismo ad accettare ciò che arriva nel bene e nel male e ad affrontarlo. Questo è il mio personaggio, il mio palcoscenico, non importa se con un figlio, due o nessuno, cercherò di rappresentare la mia storia al meglio. So anche però, che se ne avessi la possibilità lo amerei e lo crescerei come ogni madre sa fare, insegnando tutto quello che ho imparato fino a oggi, indicando una possibile via e sperando che possa trovare la sua. Auguri a tutte le madri che amano i loro figli. Auguri anche a me.

Tagliata ai fiori di borragine con sale affumicato con insalata di chiampignons, germogli di soya, e fiori di Borragine.



Frittelle di Borragine e fiori di zucca

5 Comments
  • renella
    Posted at 08:58h, 14 Mag

    Eccezionale recensione di stati d’animo, speranze e incertezze della donna moderna. Grazie per la sincerità, l’onestà umana e la dolce trasparenza che metti in quanto scrivi! Borragine per tutti!

  • Alessandra
    Posted at 11:28h, 14 Mag

    La madre che c’è in me (e c’era…) e che da quasi quindici mesi cresce accanto alla sua amata figliola, ringrazia per questo delicato articolo fatto di sagezza che deriva dalla natura e buoni sentimenti!!Ne abbiamo un grande bisogno. Grazie Due cuori e una forchetta

  • lagonzi
    Posted at 19:49h, 14 Mag

    Meravigliosa. Cucinerò presto borragine anche se faccio parte di quelli con i problemi nella società moderna, ma pazienza quindi mi unisco a festeggiare la madre che c’è in noi con te!

  • waslala
    Posted at 00:03h, 15 Mag

    Io sono stata festeggiata dai miei gatti! Certezza per le donne nella società odierna.

  • duendeturin@gmail.com
    Posted at 06:21h, 15 Mag

    il cuore che batte in queste righe è tutta la sensibilità d’una donna straordinaria che si mette a disposizione senza filtri delle sue recensioni. brava, bravissima, continua così!

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.