Valeria Saracco | 2015 marzo
0
archive,date,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-13.3,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.5,vc_responsive

Siamo alla fine della stagione dei cavoli e io non posso lasciarvi per terminare queste splendide verdure con una ricetta piemontese, ma molto eclettica e adatta a tutte le nazioni. Si trovano dal Messico al Giappone passando per Caluso. Sono degli involtini di verza e ogni provincia del Piemonte ha il proprio condimento e un nome tutto suo.

Ci si avvicina all'Expo2015 e la Svizzera è pronta. Il Padiglione svizzero  presenterà una grande piattaforma aperta con quattro torri visibili da lontano, riempite di prodotti alimentari: l'acqua, il caffè, le mele e il sale. I visitatori accedono alle torri attraverso gli ascensori e, una volta arrivati in cima, possono servirsi di prodotti. Man mano che le torri si svuotano le piattaforme sui cui poggiano si abbassano, modificando la struttura del Padiglione svizzero. Il progressivo svuotamento delle torri è registrato in tempo reale e può essere seguito anche sui...

Non fermarsi mai alla forma. A dire il vero non sapevo dell'esistenza di questo posto tutto torinese in via Garibaldi, forse non mi avessero invitato, non avrei avuto nemmeno la curiosità di fermarmi, invece chiedo venia e mi devo ricredere. Quando si va oltre l'insegna, che in questo caso non ha catturato nessuna delle mie corde, un po' perché se posso evito la pasta, quando non è un'occasione speciale, un po' perché era troppo importante per il mio stile sabaudo.