Valeria Saracco | 2011 novembre
0
archive,date,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-13.3,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.5,vc_responsive
Premessa d'autunno: se fin da bambino ti han dato da mangiare “panissa cun i fasoi” a ferragosto, il fritto misto dalle cervella all'amaretto passando per la mela e le rane per i giorni di festa, il martedì duroni, fegato e cuoricini con cipolle e patate, spaghetti alla bagna caoda quando il frigo era vuoto.